Un pomeriggio in Piazza Duomo

Ogni volta che si va a Milano, prima o poi, volente o nolente, ci si trova in piazza Duomo. E’ un luogo tra i più famosi d’Italia, è la piazza simbolo di Milano e tutti la conoscono. Perché tornarci?
Alcuni soggettivi – ma sempre validi – motivi:
Lo shopping
La Rinascente: uno dei luoghi più milanesi (anche nel senso deleterio del termine) di Milano. Il paradiso dello shopping su sette piani dove trovare tutto ciò che è griffe. Le turiste giapponesi si concentrano sulle calzature di Jimmy Chou, mentre le saudite si perdono tra le scie odorose del piano tutto dedicato alla profumeria. La terrazza del bar all’ultimo piano è una sosta obbligata; il portafogli accusa il colpo ma la vista sulla piazza ringrazia. Se poi si hanno ancora energie da spendere, Corso Vittorio Emanuele è subito dietro l’angolo, con la sua distesa di vetrine a perdita d’occhio.
L’arte
Il Museo del 900: recente istituzione. I protagonisti del Quarto Stato di Pellizza da Volpedo introducono il percorso della collezione permanente, dedicata alle avanguardie del secolo scorso e agli artisti più importanti dal Futurismo in poi. La visita si conclude con la sezione didattica “Tecnica Mista – come è fatta l’arte del 900”. Un riassunto di tutte le tecniche e gli strumenti dell’arte del secolo scorso, dai collage al video, dalla fotografia alla performance, ideale per bambini, studenti, neofiti o dummies dell’arte moderna. All’uscita si può passare direttamente a Palazzo Reale: propone sempre un ricco calendario di mostre di pittura e fotografia.

Gli spuntini
Un caffè in Galleria Vittorio Emanuele tutti dovrebbero prenderlo almeno una volta nella vita. Poi andare a mangiare uno (o più) panzerotti da Luini, in via Santa Redegonda. Conviene forzare l’appetito e andarci in orario non di punta, altrimenti la fila è lunga e il buttafuori in smoking che dirige il “traffico” è uno spettacolo grottesco. E’ un forno, non una discoteca! I panzerotti sono sia dolci che salati. L’antica bottega è stato insignita dell’Ambrogino d’Oro e non dimentica di ricordarlo neanche sui tovagliolini.
Per chi ama i dolcini snob, a pochi passi da piazza Duomo, in via Spadari 6 (la prima traversa di via Torino) si trova la filiale locale di Ladurèe. La pasticceria parigina ha una piccola vetrina guarnita da piramidi degli squisiti macaron color pastello. I pasticcini griffati si vendono sfusi  o in graziose scatoline: una volta finiti, le confezioni si possono riutilizzare come contenitori per oggetti meno preziosi, ad esempio gioielli.

One thought on “Un pomeriggio in Piazza Duomo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...