L’India fuori stagione

 L’India fuori stagione

Il periodo nel quale abbiamo scelto di viaggiare non è il migliore dal punto di vista meteorologico perché le temperature sono alte e possono tranquillamente sfiorare i 40 gradi. Tuttavia il caldo che abbiamo sofferto è stato quasi sempre sopportabile, anche perché il clima è secco (il Rajasthan è una regione praticamente desertica) e abbiamo bevuto come cammelli (fino a 6 litri di acqua in due) .

Un paio di vantaggi; l’assenza di altri turisti e i prezzi stracciati che ci hanno permesso di dormire in posti bellissimi. Sicuramente certi servizi sono ridotti, alcuni hotel non aprono il ristorante o la piscina (lo so che non è per andare in piscina che avete scelto un viaggio in India, ma vi assicuro che a quelle temperature e dopo spostamenti così faticosi, un tuffo in piscina a volte è provvidenziale…) e i cacciatori di turisti si accaniscono con ancora più virulenza sui pochi che trovano.
Ma per la mia esperienza posso dire che gli aspetti positivi superano quelli negativi; tutto sta a quanto si sopporta il caldo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...