“Provate invece a chiedere a un viaggiatore occidentale com’è la città che ha visto: spesso le risposte saranno vaghe e insoddisfacenti. Molti viaggiano, certo. Ma sono stati davvero nel luogo nel quale sono andati? Oggi ci si può spostare in modo unicamente funzionale, sulla base di porzioni di tempo suddivise con precisione: l’aeroporto, il taxi, il lavoro, l’albergo. Lì c’è la piscina, la cucina è internazionale, l’arredamento è simile a quello della stessa catena di hotel in centinaia di altre città nel mondo. Per lunghe ore ci si può scordare di essere dove si è”.
Federico Furbini
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...